Memorie di una pendolare – Rose gialle per te

<Ciao ragazza, togliti le cuffie che almeno senti cosa devo dirti>

<Ciao dimmi>

<Vuoi una rosa?>

<No guarda mi fa tristezza comprarmela da sola su un treno vuoto>

<Non hai un bel ragazzo che te la regali?>

<Tu lo vedi?>

<No. Io non te la regalo perché sono brutto>

<Nono ma tranquillo non la voglio>

<Dai portane una al tuo fidanzato. Una rosa gialla di gelosia>

<Non sono una ragazza gelosa>

<Perché?>

<Boh perché mi fido>

<Eh ma c’è tanta concorrenza in giro>

<Eh vabeh>

<Ciao ragazza>

Ps: La rosa gialla era di un giallo brutto e malaticcio che più che “sono gelosa” sembrava dire “ho un pesantissimo virus intestinale”

Piccoli squarci di conversazioni surreali dalla nuova frontiera della vendita di fiori sintetici

Giulia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...